Acqua micellare in estetica

5 Ago 2019

Acqua micellare in estetica

Ciao Ragazze,

oggi vi voglio parlare dell’acqua micellare perchè sono certa che molte delle vostre clienti la usino ed è quindi bene che sappiate tutto su questo detergente.

Comincio col dirvi che l’acqua micellare è una soluzione detergente a base acquosa, utile per rimuovere il trucco e le impurità del viso.

L’acqua micellare è costituita dalle micelle che non sono altro che molecole di tensioattivi che si uniscono e formano delle sfere (le micelle appunto) le quali, quando entrano in contatto con la nostra pelle, si aprono e inglobano al loro interno i residui di make up (anche quelli waterproof) e le impurità del viso in generale (sebo, sporco, smog, cellule morte…). Le micelle interagiscono sia con molecole idrosolubili che liposolubili ma la loro forma sferica permette di non andare ad intaccare la barriera idro-lipidica dell’epidermide in quanto non solubilizzano ne eliminano i lipidi strutturali.

L’acqua micellare funge quindi da struccante, tonico e idratante ed è quindi considerato un prodotto molto pratico. Basta inumidire un dischetto di cotone e passarlo sul viso. Sugli occhi, se molto truccati, è bene lasciare agire l’acqua micellare presente sui dischetti, per qualche secondo. Non serve sfregare.

Le acque micellari che ci sono in commercio, vengono spesso arricchite con sostanze idratanti, lenitive ed estratti naturali e proprio per la loro elevata tollerabilità (data dal funzionamento di queste micelle), sono adatte per le pelli più sensibili. Solitamente sono prodotti che non vanno risciacquati.

Consiglio pratico presente nel Metodo Estetispa Academy

Come vi dicevo prima, questa acque micellari possono essere addizionate con attivi utili alle diverse tipologie di pelle:

  1. presenza di vitamine e acido ialuronico vanno molto bene per le pelli normali o secche
  2. gluconato di zinco e solfato di rame vanno bene per le pelli acneiche, grasse e miste
  3. glicerina e allantoina per le pelli con arrossamenti o couperose
  4. quelle a ph fisiologico invece vanno bene per le pelli reattive e/o sensibili.

Utilizzate queste informazioni per consigliare la cliente nella scelta, dopo aver analizzato ed individuato il tipo di pelle.

 

 

Spero di esservi stata utile

La Vostra Valentina

Lascia il tuo commento

LA NOSTRA COMMUNITY

Unisciti a noi e resta sempre informata

L'outlet dell'estetica
Il salotto di Estetispa
A.A.A. Estetista cercasi
Estetispa Academy