La pelle: uomo VS donna

La pelle umana anatomicamente parlando ha la stessa struttura in entrambi i sessi, è un dato di fatto, la divisione tra ipoderma, derma ed epidermide, la suddivisione a sua volta dell’epidermide in 5 strati, ma il funzionamento è leggermente differente per quanto riguarda, ad esempio, gli annessi cutanei e soprattutto per la diversa stimolazione fisiologica che ogni componente riceve per funzionare correttamente.

Cosa significa tutto ciò?

Significa che l’uomo e la donna sono uguali, ma diversi, che il corpo femminile riceve gli imput ormonali dagli estrogeni e quello maschile dagli androgeni, fatto determinante che porta ad avere delle differenze costitutive che influiscono anche e soprattutto se parliamo di trattamenti, inestetismi, beauty routine.

Dal punto di vista fisiologico l’uomo presenta una maggiore produzione di ormoni steroidei, in particolare testosterone responsabile dello spessore maggiore della pelle, circa il 20% in più rispetto a quella femminile, e ad una maggiore presenza di collagene.

La differenza nell’invecchiamento cutaneo non sta tanto nella sostanza dei processi fisiologici, ma nella loro comparsa: la pelle dell’uomo subisce il deterioramento gradatamente, con il passare del tempo, la donna invece e’ sottoposta ad un invecchiamento cutaneo molto rapido concomitante all’avvento della menopausa.

In entrambi i casi la parola d’ordine deve sempre essere prevenzione, attenzione e cura quotidiana, costanza nella beauty routine.

Ma vediamo meglio nel dettaglio quello di cui stiamo parlando, per capire quali possono essere gli accorgimenti da utilizzare per ottenere il massimo, soprattutto in cabina, a seconda che il cliente sia un uomo piuttosto che una donna.

 

Partiamo con un elenco delle differenze più evidenti tra uomo e donna:

i peli, il collagene, il sebo, lo spessore della pelle, l’invecchiamento cutaneo.

 

Peli del viso

Una delle differenze più evidenti ha a che fare con i peli del viso.

La differenza fra i follicoli piliferi femminili e quelli maschili evidenziata dalla mancata crescita della barba, ma il loro trattamento e la loro cura andrà anche ad incidere sulla prevenzione delle rughe e sulla struttura generale della pelle del viso.

I follicoli piliferi cambiano come anche le esigenze della cura della pelle.

Un uomo, che, a causa della rasatura, li sottopone con regolarità ad un maggiore stress, è più probabile che soffrirà di irritazioni o secchezza e potrebbe provare sensazioni spiacevoli quali ruvidezza o peli incarniti.

È ovvio quindi che uomini, con barba o che si rasano con regolarità, e donne avranno bisogno di prodotti differenti, specifici e mirati alle singole esigenze.

La rasatura inoltre produce un’esfoliazione costante che può inizialmente giovare a donare all’incarnato un aspetto più giovane e sano, ma al contempo può anche causare arrossamenti, irritazioni e sovente la formazione di peli incarniti.

 

 

 

Collagene

Gli uomini tendono anche ad avere più collagene rispetto alle donne rendendo la loro pelle maggiormente compatta e spessa.

Non significa però che gli uomini siano immuni da rughe e dagli altri segni dell’invecchiamento, in quanto la loro percentuale di collagene si riduce in maniera costante nel tempo, a differenza di quello delle donne che inizia a calare bruscamente solo dopo la menopausa. È importante, quindi, iniziare a trattare la pelle del viso già precocemente.

Sebo

Un’altra differenza tra la pelle degli uomini e quella delle donne sta nella produzione del sebo.

Dopo la pubertà, gli uomini iniziano a produrre molto più sebo rispetto alle donne, circa il doppio, per questo la pelle maschile tende ad essere più grassa e soggetta all’acne, in particolare il processo ha un decorso sovente molto più lungo e complesso, non fosse altro che i ragazzi tendono ad avere meno pazienza e meno attenzione nella cura della pelle soprattutto durante l’adolescenza.

Questo sebo extra è il risultato di livelli più alti di testosterone ed anche una diretta conseguenza del fatto che, di media, gli uomini hanno molte più ghiandole sebacee (e di conseguenza più pori) rispetto alle donne.

Dall’altro lato le donne, invece, tendono a soffrire maggiormente di secchezza della pelle. Ovviamente questo comporta una discreta differenza nelle necessità specifiche, soprattutto se si parla di detergenti ed idratanti.

Pelle più spessa

Gli uomini tendono ad avere una pelle più spessa delle donne, abbiamo detto tra il 20 ed il 22% in più, ciò significa che è più difficile per la pelle di un uomo assorbire i prodotti. Per ottenere ed il i benefici dei detergenti viso, creme idratanti e altri prodotti gli uomini dovrebbero utilizzare cosmetici dalla texture leggera e con ottimi veicolanti.

Segni del tempo, invecchiamento cutaneo

Genericamente la pelle maschile inizia a mostrare segni di invecchiamento più tardi rispetto a quella delle donne. Tali cambiamenti avvengono spesso, però, in modo repentino una volta che il processo abbia avuto inizio.

I fattori che maggiormente influiscono su questo processo sono la diminuzione di massa muscolare ed il conseguente rilassamento della pelle. Inoltre l’uomo tende a soffrire maggiormente di inestetismi come occhiaie borse.

Nonostante ci siano delle differenze, la pelle maschile e quella femminile condividono le stesse esigenze basilari e cioè:

puliziaidratazionerimozione di cellule morte e sebo in eccesso, protezione dai raggi solari e dai segni del tempo.

Come prendersi cura della pelle dell’uomo

Poiché la pelle dell’uomo è diversa da quella della donna, trae beneficio da un trattamento specifico e da prodotti che rispettano le sue caratteristiche biologiche uniche.

Fondamentale la rasatura ed i prodotti utilizzati giornalmente, creme, gel da barba, dovrebbero sempre essere per pelli delicate ed essere piuttosto fluidi per agevolare lo scorrimento della lama sulla pelle del viso, in modo da irritare il meno possibile. Meglio sarebbe adottare prodotti con antibatterico per scongiurare l’insorgere di irritazioni e piccole infezioni che ne potrebbero derivare.
Le creme idratanti ed i prodotti anti-età per gli uomini dovrebbero avere una texture leggera. I prodotti ricchi e grassi potrebbero non essere tollerati dalla pelle resa sensibile dalla rasatura.

In cabina poniamo l’attenzione sulla detersione profonda, di cui si sta parlando molto ultimamente anche per il viso femminile, in quanto si è visto che rende i risultati migliori e più duraturi, preparando correttamente la pelle a ricevere gli attivi di cui necessita.

I trattamenti dovrebbero essere, come sempre, mirati e personalizzati, analisi della pelle, check up estetico, e scelta del prodotto non standardizzata ma in base alle singole esigenze del cliente.

 

 

Annalisa Piccini