Dermomagnetismo: qualche informazione tecnica in più

30 Ott 2019

Dermomagnetismo: qualche informazione tecnica in più

Ciao Ragazze,

viste le numerose domande nate dopo aver letto questo articolo sul nuovo pigmento brevettato da Ennio Orsini, l’ho chiamato per avere un pò di informazioni tecniche in più ed eccole qui:

Questo brevetto riguarda un pigmento da trucco permanente contenente ossidi di ferro trattati in maniera particolare. E’ stato sviluppato dal dipartimento di chimica organica dell’Università di Roma e contiene una soglia di metalli pesanti consentita dalla REACH (Regolamento che entrarà in vigore a gennaio 2020 in sostituzione al ResAP) normativa ancora più restrittiva che consente la presenza di nichel ad un livello pari a 5 parti per milione.

Questo pigmento rispetta questi standard.

L’idea è quella di inserire questo pigmento nella pelle che, una volta guarito il tatuaggio, consente l’applicazione di una sorta di attivatore che riesce ad aggrapparsi alla pelle e stimolare il potere ferro-magnetico del pigmento inserito sotto pelle. Si crea un aggancio, un ancoraggio per un qualsiasi magnete molto forte. A questo sistema si potranno attaccare un capezzolo, delle ciglia a nastro o un semplice gioiello.

Si potranno utilizzare i classici dermografi ma ovviamente andranno fatti dei corsi di formazione specifici per l’utilizzo di questo pigmento.

Inutile dire che questo pigmento non crea problematiche in caso di esami quali la risonanza magnetica.

 

Che dire Ragazze, se volete mantenervi aggiornate, iscrivetevi alla loro newsletter qui www.dermomagnetismo.it

 

Spero di esservi stata utile

La Vostra Valentina

Lascia il tuo commento

LA NOSTRA COMMUNITY

Unisciti a noi e resta sempre informata

L'outlet dell'estetica
Il salotto di Estetispa
A.A.A. Estetista cercasi
Estetispa Academy