Peeling chimico: scopriamolo

Peeling chimico: scopriamolo

Il peeling chimico: scopriamolo. È un tipo di trattamento impiegato per contrastare ed eliminare inestetismi di vario tipo.

Effettuare un peeling chimico significa praticare un’esfoliazione della pelle. Di conseguenza, favorire turn over cellulare.

Il peeling chimico con acidi è uno dei trattamenti più efficaci e sicuri per la bellezza della pelle.  

Agisce rimuovendo cellule morte e strati cutanei superficiali. Attenuando macchie, acne, rughe e cicatrici.

In questo modo la pelle, apparirà rigenerata e dall’aspetto più sano. 

Gli esfolianti chimici

Per poter effettuare questa esfoliazione si utilizzano le apposite sostanze: gli esfolianti chimici.

Gli Alfaidrossiacidi sono gli esfolianti chimici maggiormente conosciuti.

Fra questi ricordiamo l’acido glicolico e l’acido mandelico. Quest’ultimo è meno aggressivo rispetto al primo. È dotato di un’azione esfoliante estremamente delicata. Per questo motivo può essere impiegato anche su pelli sensibili.

Panestetic ha una gamma completa di prodotti cosmetici. 

Essi sono studiati per contrastare i principali inestetismi del viso. Inoltre, servono anche a massimizzare l’efficacia dei trattamenti, con le apparecchiature estetiche.

L’importanza di eseguirlo correttamente

Un argomento di cui mi richiedete spesso informazioni in più, è proprio quello del peeling chimico. Quindi eccoci qua.

Si tratta di un trattamento che sicuramente mostra i suoi effetti fin dalla prima applicazione. 

Ma è molto importate eseguirlo correttamente e con i prodotti giusti. Così da evitare la comparsa di effetti indesiderati.

Innanzitutto, bisogna controllare lo stato della pelle del cliente. Per capire qual è il tipo di peeling che necessita.

Inoltre, dovete ricordare ai vostri clienti che i mesi invernali o i mesi primaverili sono preferibili per l’applicazione del trattamento.

Infatti, l’esposizione solare può causare arrossamenti importanti. Durante il processo di rinnovamento della pelle. E subito dopo il peeling chimico.

Quindi, il contatto della pelle con il sole, deve essere evitato il più possibile. Se si pensa di scegliere questo tipo di trattamento.

Questo per non rischiare di recare più danni che benefici.

Vi ricordo che stiamo parlando di un peeling chimico leggero. Ovvero si occupa dello strato più superficiale della pelle (epidermide).

Infatti, un peeling chimico profondo, può essere eseguito solo da personale medico specializzato. Poiché richiede l’impiego di esfolianti chimici aggressivi e/o con elevate concentrazioni.

Electra Skin Peel Pro

Vediamo chi si occupa dell’argomento in questione cosa può offrirvi.

I diversi complessi acidi viso professionali che vediamo sono formulati dal laboratorio di ricerca estetica Panestetic. Sono pensati per rimuovere efficacemente lo strato superficiale dell’epidermide. Senza superare lo strato basale. Provocando un’accelerazione del ricambio delle cellule epidermiche. Attraverso l’applicazione di Alfaidrossiacidi e Beta-idrossiacidi.

Il trattamento viene personalizzato con la scelta di concentrazioni e di sostanze diverse. A seconda del tipo di pelle e dell’inestetismo da trattare.

Electra Skin Peel Pro offre tre differenti peeling a concentrazioni differenziate. Una caratterizzata da un mix di acidi e due costituiti da un unico agente esfoliante.

Andiamo a vedere i tre prodotti.

Refine

Trattamento multifunzione che unisce tre Alfaidrossiacidi, un Beta-idrossiacido e acido Cogico.

Ideale per attenuare le macchie scure di origine melaninica dovute a alterazioni endocrine (terapia anticoncezionale). 

Menopausa e gravidanza (cloasma ormonale). 

Ideale anche per acne. Uso di farmaci. Processi infiammatori. Agenti fisici o ambientali. Età (cloasma senile).

La formulazione risulta inoltre molto efficace per trattare le pelli impure con iperproduzione di sebo e acneiche giovani o mature. Inoltre per pelli mature spesse, asfittiche, ex impure.

Renew

Peeling superficiale in gel con acido glicolico. Per trattare tutti i tipi di pelle. Salvo quella molto secca e sensibile.

Consigliato per pelli che presentano segni d’invecchiamento. Ma può essere utilizzato anche su pelli più giovani.

Riduce l’ipercheratosi. Affina la grana. Contribuisce a ridurre la visibilità delle macchie. Uniforma il colorito. Riduce i segni causati dall’acne. Cicatrici superficiali. Pori dilatati e impurità.

Relight

Trattamento ideale con acido mandelico. Per trattare tutte le tipologie di pelle anche quelle sottili, secche e sensibili.

È un valido alleato nei trattamenti anti-age e uniformanti della pigmentazione. Si è dimostrato efficace nella riduzione di sebo. Perciò ideale anche per acne, punti neri e imperfezioni.

Nei primi giorni dopo aver effettuato il peeling, la pelle può apparire sensibile e può indurre una leggera desquamazione e temporanea secchezza cutanea. Ma è del tutto normale.

 

Se ve lo siete perse ecco qui l’articolo dello scorso mese “Haura: nuovo macchinario by Panestetic”.

Se volete avere maggiori informazioni sui prodotti di Electra Cosmetics, vi lascio i contatti di Panestetic: