Be Sparkling: parola d’ordine, luccicare!

Be Sparkling: parola d’ordine, luccicare!

Tendenze nail

Niente fa sentire speciale una donna come un ornamento prezioso e unico, magari creato solo per lei. C’è una cosa che accomuna tutte le appassionate di nail art del mondo professionale, e cioè l’obiettivo di trasformare le unghie delle proprie clienti in gioielli che siano ancora più straordinari di quelli che adornano loro polsi, dita, collo, volto.

La richiesta di nail art scintillante e preziosa ha un regolare picco di richieste sotto le festività e nei mesi caldi, ma attualmente, in barba al periodo e soprattutto al clima “sociale” incupito da due anni di pandemia, (o forse proprio per reazione!), pare essere il fenomeno del momento!

Buona parte di questa “destagionalizzazione” del “glitter a go-go” lo si deve, in parte, anche alla più famosa influencer italiana, Chiara Ferragni, che fino alla fine di gennaio nei suoi post Instagram ha sfoggiato unghie scintillanti laccate in tonalità Very Peri (il colore dell’anno decretato da Pantone Institute).

Pertanto, non bisogna farsi trovare impreparate! Nei cassetti del tavolo da lavoro di ogni “nail corner” non devono mancare gel color, e/o smalti semipermanenti carichi di effetti sfolgoranti, così come una ricca scorta di applicazioni nail art sfavillanti! Logicamente questo consiglio vale anche per quei Centri estetici che offrono il servizio di manicure classica: rifornitevi per tempo di smalti tradizionali super luccicanti!

Il consiglio dell’esperto

Per tutti, in ogni caso, resta il suggerimento di approvvigionarsi di tali prodotti anche in vista della prossima primavera, quando la naturale richiesta di effetti luminescenti si farà via via sempre più rilevante…

Nel panorama Nail le aziende di comprovata serietà e qualità sono quelle che “si mettono nei panni dell’operatrice” e conoscendone le esigenze, sviluppano per lei prodotti performanti che le permettano di svolgere i servizi nail rapidamente, in modo sicuro, e con il massimo grado di soddisfazione del cliente, a beneficio quindi anche della reputazione della professionista!

Il colore del momento? Very Peri

Non necessariamente chi vi richiederà una laccatura “sberluccicosa” la vorrà a colore Very Peri, (che è un particolare tipo di viola),

perché si tratta di una tonalità “fredda” che ragionevolmente non si accorda a tutte le tonalità di pelle. Come si fa sempre nel mondo professionale della bellezza, è buona norma accontentare la richiesta della cliente, orientandola però sulla scelta più adeguata per lei, che le regali, al termine del servizio nail (o di qualunque trattamento estetico), la realizzazione del suo desiderio, certo, ma sempre in accordo con il suo stile di vita, di lavoro, la sua personalità, insomma con ciò che realmente le dona e la farà sicuramente contenta!  

Come si realizza questa manicure

C’è chi pensa ancora che la “glitter manicure” sia un “lavoro seccante” perché immagina questo decoro come lo si faceva una volta e cioè in due tempi, quando si laccava l’unghia e sul colore non polimerizzato (oppure non asciugato se parliamo di smalti tradizionali), si facevano cadere a cascata i glitter o altri decori olografici… 

Il più delle volte un doppio esito negativo perché il risultato era un’unghia glitterata si, ma spesso crusted e perciò non perfettamente liscia (perché glitter, esagoni, confetti ecc. data la loro pur minima tridimensionalità non si disponevano sempre in modo piatto sulla superficie dell’unghia e dopo la cliente aveva unghie che potevano graffiare, impigliarsi nelle calze e così via).

L’altro inconveniente era che tutti quegli effetti luminescenti, per lo più quando in “polvere fine”, seppur raccolti con attenzione, essendo così micro, restavano a lungo nell’ambiente e sul piano di lavoro della professionista (col rischio di “inquinare” ogni altro prodotto, pennello ecc.), e li si ritrovavano poi sui vestiti, sulla pelle, insomma dappertutto e non solo su chi li aveva richiesti!

Perché accade che ancora oggi si opti per questa tecnica “superata”? Perché alcune operatrici della bellezza non hanno ancora inserito le soluzioni nuove e cioè prodotti “one-step” che non prevedono “spargimenti di luminescenze”, visto che tutti gli effetti sberluccicanti richiesti sono già perfettamente amalgamati e disponibili nel prodotto!

Il consiglio dell’esperto

È anche noto alle professioniste, specie quando si ha a che fare con prodotti di dubbia qualità e/o provenienza, che ci si ritrovi purtroppo  con compositi non sufficientemente “fusi” e così, per quanto gli stessi siano più o meno fitti di decori (glitter o simili), in fase di applicazione si compie un’immane fatica per far si che i decori si depositino sull’unghia e non restino invece sul pennello, obbligando l’operatrice ad effettuare numerose “passate” prima che l’unghia sia intensamente risplendente senza spazi vuoti!

A chi rivolgersi?

L’italianissima KyLua, vanta una straordinaria esperienza nel mondo NAIL che dura da quasi venti anni (senza contare che alla sua nascita, aveva alle spalle altri 20 anni nel comparto della produzione dei compositi UV/LED del settore dentale), ed è da sempre al passo con le richieste del mondo professionale, anticipandone, molte volte, le necessità

Questo è possibile proprio grazie al fatto di avere in seno all’azienda, a Castel Bolognese, il reparto Ricerca e Sviluppo dove ogni formula, ogni idea, ogni “desiderio”, prende forma!

E dunque, tornando al tema principale, se la richiesta è “glitter nail look”, l’ideale è avere a disposizione gel color, smalti semipermanenti, o anche all’occorrenza smalti tradizionali, che tutti quegli effetti, e in abbondanza, li contengano già, di modo che si possano eseguire laccature super scintillanti e impeccabili in un solo passaggio di pennello!

Il consiglio dell’esperto

per le laccature con gel color glitterati (non è il caso degli smalti semipermanenti che sono già corredati di proprio pennello), esattamente come già si deve fare quando si realizzano laccature a colori piatti chiari e scuri (2 pennelli distinti per l’una o l’altra laccatura di gamma), si consiglia di tenere separato dagli altri anche un pennello dedicato esclusivamente ai “glitter”,  perché altrimenti si rischia di contaminare con gli effetti anche tutti gli altri colori.

Ecco alcune proposte by Kylua

Ma adesso vediamo come rendere davvero spettacolari le unghie attraverso alcune proposte di KyLua.

Sono appena usciti 3 nuovi irresistibili AIG (UV/Led gel color) con le tonalità più alla moda del momento.

Ma siccome abbiamo detto che esiste una gamma di colori “giusta” (tra freddi e caldi, come ci insegna l’armocromia) che meglio si addice alle varie carnagioni, vi proponiamo anche alcune pregevoli alternative e “suggestioni creative” in:

AIG (UV/LED gel color); in B.IOLAC (smalto semipermanente Nail Care Complex Formula con aloe, cellulosa vegetale, proteine della seta e cheratina); in KyLac +39 (smalto semipermanente) e anche in KySilk smalto tradizionale speciale (7 free formula arricchita di proteine della seta, aloe e cheratina).

E per le più appassionate, ecco anche qualche immancabile decoro nail art (soprattutto in gradiente Very Peri) per creare punti luce o ornamenti di sfarzoso splendore come i cristalli Swarovski (KyLua propone solo gli originali in tutte le varianti), le scaglie olografiche, la Chameleon Dust (polvere cangiante).

In modalità full covered o utilizzati per “accentuare” una french, gli effetti “brillantinati” regalano sempre una manicure chic e ammaliante!

Buon lavoro and “stay trendy”!

Un infinito grazie a Kycca R. Carbonara – giornalista&copy Press Office KyLua.