Come arrivare in estate senza peli superflui

Come arrivare in estate senza peli superflui

Ciao ragazze/i, oggi vediamo come arrivare in estate senza peli superflui. Siamo a conoscenza del fatto che uno dei trattamenti più frequentemente richiesti nei vostri centri estetici è come rimuovere i peli superflui in maniera definitiva attraverso l’utilizzo del laser a diodo. Ogni vostro cliente infatti sogna di non doversi più preoccupare di rimuovere i propri peli superflui e di sbarazzarsene “per sempre”. 

Metodi tradizionali come cerette, creme depilatorie o rasoi dell’ultimo minuto fanno perdere tempo e pazienza, causando a volte svantaggi come peli incarniti, dolore e ricrescita veloce. Quindi come arrivare in estate senza peli superflui? La soluzione a questi problemi è l’epilazione progressivamente permanente, dove il pelo non viene solamente strappato, ma distrutto alla radice.

Arrivare in estate senza peli superflui oggi è possibile.

Ma vediamo qual è il periodo migliore per iniziare il trattamento.

Tecnologia manipolo

Iniziare il trattamento ad ottobre: perché?

Iniziare il trattamento ad ottobre porta a numerosi vantaggi. L’autunno è la stagione ideale per pensare ad eliminare i peli superflui indesiderati in quanto la pelle si trova generalmente nella condizione migliore per iniziare questo tipo di trattamento.

In questo periodo infatti la pelle dovrebbe essere tornata al colore pre-abbronzatura e vi è generalmente una minore esposizione ai raggi solari diretti.          

L’abbronzatura, che rappresenta una fonte di stress per la cute, non va d’accordo con l’epilazione laser e non aiuta l’efficacia del trattamento. Per questo motivo bisogna anche evitare di esporsi ai raggi solari un paio di giorni prima e dopo la seduta.

Inoltre, come dice il nome stesso, si tratta di un trattamento che va eseguito in maniera progressiva, ovvero seguendo un ciclo di sedute prima di ottenere grandi risultati. Iniziare il trattamento ad ottobre si avrà a disposizione tutto il tempo necessario per arrivare in estate con un risultato efficace.

Il numero delle sedute laser necessarie varia dalle caratteristiche della pelle e dei peli della persona ed in base alle zone che si vanno a trattare (più ampie o meno). Prima di cominciare il trattamento dovete sottoporre i vostri clienti ad una consulenza preliminare in modo da verificare la tipologia di pelo e di pelle ed indicare all’incirca il numero delle sedute necessarie.

Q Epilaser 2.0 by Q Italy

L’apparecchiatura Q Epilaser 2.0 by Q Italy è capace di operare in sicurezza su molteplici fototipi di pelle, il macchinario è dotato di un diodo laser che emette un fascio di luce defocalizzato altamente concentrato e coerente ad 808 nm, che viene assorbito direttamente e selettivamente dalla melanina presente nel follicolo del pelo.

Il manipolo di Q Epilaser 2.0 by Q Italy è adatto al trattamento di zone piccole e grandi, utilizzando uno spot da 1,2 cm², ed è provvisto di sistema di raffreddamento cutaneo che rende più piacevoli i trattamenti, proteggendo l’epidermide, prima, durante e dopo lo spot.

Tecnologia raffreddamento

Un’occasione da non perdere

Un’occasione da non perdere. Se decidete di acquistare macchinari certificati Q Italy per il vostro centro estetico, avete la possibilità di ottenere fino all’85% di agevolazioni fiscali con credito d’imposta e industria 4.0.

Inoltre potrete approfittare del credito d’imposta anche per l’acquisto di beni non strumentali come lettini, arredi, strumenti per la sanificazione e molto altro ancora.

Se ancora non lo avete fatto, contattate direttamente Q Italy per capire se potete rientrare nell’agevolazione e per avere tutte le info che vi servono.