Il Pelo e le sue fasi

Ciao Ragazze,

durante la diretta di ieri sera sui laser al diodo, è emersa una lacuna sulla conoscenza delle fasi del pelo dalla quale poi scaturivano vostre domande. Ho pensato così di scrivervi un ripasso su questo argomento.

La prima cosa da ricordare è che i peli seguono un ciclo vitale e il loro rinnovamento è continuo, a differenza degli animali che cambiano pelo in determinati periodi. Nell’uomo il ricambio totale avviene poco prima della nascita con la caduta della lanuggine e dopo la nascita, con la differenziazione tra peli e capelli.

La durata e la crescita del pelo, variano a seconda delle zone del corpo in cui si trova.

  • I capelli possono vivere dai 2 ai 4 anni e crescono circa 0.4mm al giorno
  • I peli dai 20 ai 150 giorni: i peli delle braccia dai 20 ai 40 mentre quelli delle cosce vivono dai 20 ai 50 giorni e crescono circa 0.25mm al giorno

Questa differenza dipende dalla loro lunghezza.


La parte inferiore del bulbo è la matrice, mentre la superiore è la zona di differenziazione cellulare. L’attività della matrice, non è continua quindi possiamo dire che il follicolo ha un’attività ciclica suddivisibile in 3 fasi


– Anagen o fase di crescita
– Catagen o fase di involuzione
– Telogen o fase di riposo

Fase anagen: la base del follicolo pilifero inizia a formare il bulbo, che pian piano si ingrandisce e va a ricoprire la papilla dermica. Le cellule della matrice, che sono a diretto contatto con la papilla dermica (c’è solo una sottile membrana che le separa) hanno un’attività molto intensa, in quanto ogni 12-24 ore circa completano un ciclo intero di duplicazione cellulare (mitosi).
Quando la fase Anagen termina, possiamo vedere, a livello del colletto del follicolo, la punta del nuovo pelo. Il bulbo è attaccato alla papilla. Contemporaneamente i melanociti cominciano a produrre melanina, il pigmento che darà il colore al pelo.

Fase Catagen: la divisione cellulare a livello della matrice si ferma, la membrana che circonda il bulbo, si inspessisce, si contraggono i prolungamenti dei melanociti e questo fa si che l’ultimo tratto del pelo, sia privo di pigmento. Il fondo del follicolo si svuota e la papilla rimane scoperta perchè le cellule del bulbo si spingono verso l’alto. Così facendo, il bulbo si atrofizza (se fate una ceretta, i peli in questa fase avranno il bulbo biancastro)

Fase Telogen: è la fase di riposo del pelo. La papilla si riduce e il pelo “vecchio” viene espulso dal pelo nuovo che sarà in fase Anagen

Nella fase Telogen e nelle prime fasi dell’Anagen il pelo si trova nel derma.

Nelle fasi successive dell’Anagen e nella Catagen, il pelo è più in profondità (a livello dell’ipoderma).

I nostri peli non si trovano tutti nella stessa fase contemporaneamente, ma possiamo riassumere in queste percentuali:

  • fase anagen la maggioranza 80-90%
  • fase telogen il 10-15% circa
  • fase catagen meno dell’1%

Ci sono dei fattori che influenzano la crescita del pelo nell’uomo. Eccone alcuni da tenere in considerazione:

  • Gli ormoni:
    a) ormoni androgeni (ormoni maschili), prodotti dai testicoli nell’uomo e in minor misura dal surrene in entrambi i sessi e dalle
    ovaie nella donna;
    b) ormoni estrogeni (ormoni femminili), prodotti in prevalenza dall’ovaio nella donna e in percentuale minore dalle ghiandole surrenali in entrambi i sessi e dai testicoli nell’uomo.
  • La stagione: in primavera e in autunno la crescita è maggiore.
  • Le radiazioni: raggi solari soprattutto ultravioletti, stimolano la produzione
  • La temperatura: con il caldo i peli crescono di più
  • Le vitamine: le vitamine A, E, C, B5, B6 influenzano la crescita del pelo
  • La circolazione: migliore è la circolazione, più attiva sarà la crescita
  • L’età: col passare degli anni la crescita rallenta

 

Consiglio Estetispa Academy:

Se dovete proporre un trattamento di laser ricordatevi che la fase migliore per la riuscita del protocollo di epilazione progressivamente definitiva, è la Anagen. E’ consigliabile, viste le tempistiche di ricambio del pelo indicate prima, effettuare sedute ogni 4 settimane e, da quando si comincia un protocollo di questo tipo, STOP alle cerette. Solo lametta.

 

Ragazze spero di esservi stata utile.

Se avete domande, scrivetemi

La Vostra Valentina