Smalto NUDE: un classico “ALL SEASON”

Smalto NUDE: un classico “ALL SEASON”

Ciao a tutte e a tutti! 

Oggi parliamo dell’intramontabile ed elegante smalto neutro e andiamo a vedere i motivi per cui il colore dello smalto gioca un ruolo fondamentale nella realizzazione di una manicure perfetta. 

Ricordiamo come sempre l’importanza di scegliere gli strumenti adatti e i prodotti di qualità per i vostri trattamenti. 

SKINTONE E UNDERTONE

Per scegliere lo smalto nude più adatto ci sono due fattori da tener conto: il tono della pelle (skintone) e il sottotono (undertone).  

Il tono della pelle non è altro che la carnagione. 

Esistono tre macro gruppi di tono della pelle: carnagioni chiare, medie e scure. 

Non basta però conoscere il tono della pelle per capire qual’è il colore che potrebbe star meglio alle vostre clienti e non è detto che gli stessi colori stiano bene a tutte quelle che, ad esempio, hanno la carnagione chiara o che valorizzino quelle di carnagione scura. 

La “colpa” è del sottotono, ovvero quella tonalità che si nasconde sotto il tono di pelle, che può essere freddo, caldo o neutro. 

É il sottotono che decide quali tonalità è meglio indossare nei propri outfit o quali gioielli fanno risaltare l’incarnato e quali invece lo spengono. 

Lo stesso vale per i colori dello smalto, fermo restando che siamo liberissimi di esprimere la nostra personalità e i nostri gusti, lasciando il cliente libero di scegliere il colore che più preferisce. 

Ogni colore ha un suo sottotono. Ad esempio il blu, che è considerato in genere un colore freddo, in realtà può avere un sottotono caldo, così come un colore notoriamente caldo come il rosso, può avere un sottotono freddo. Questo ci permette di non abbandonare i nostri colori preferiti.

QUESTIONE DI ARMOCROMIA: BISOGNA TROVARE IL MATCH GIUSTO

Oggi molte persone si sono appassionate di armocromia, la materia di studio che ci permette di capire quali sono i colori che ci donano maggiormente. 

Secondo l’armocromia si può misurare il sottotono anche basandosi sulla pelle delle mani. 

Determinare il sottotono

Per farlo potete semplicemente prendere un pezzo di tessuto arancione e un pezzo di tessuto fucsia, appoggiare alternatamente una mano prima su uno e poi sull’altro pezzo di tessuto e osservare dove la pelle sembra più luminosa e omogenea. 

Con il colore opposto al sottotono invece potrete notare che le imperfezioni saranno più evidenti, le nocche sembreranno più scure, la pelle più segnata e imperfetta e il colorito tenderà più sul giallo o sul grigio… 

Un altro trucchetto è provare a mettere una goccia di smalto sulla cuticola dell’unghia della vostra cliente: se sembrerà arrossata o sporca, il colore non è quello giusto. 

La regola numero uno è rispettare il sottotono della pelle scegliendo una nuance di smalto che sia il più possibile affine. 

In questo modo, lo smalto nude avrà quasi l’effetto di un elegante guanto, facendo sembrare le mani delle vostre clienti più affusolate. 

Se avete domande potete contattarmi ai seguenti link!

Spero di esservi stata utile.

La Vostra Valentina