Laser a diodo 808: ripassiamolo.

Ciao Ragazze e ciao Ragazzi,

viste le numerose richieste, riaffrontiamo in maniera ancora più specifica, l’argomento laser per epilazione progressivamente definitiva.

Ripassiamone le basi.

I peli:

Seguono un ciclo vitale e il loro rinnovamento è continuo, a differenza degli animali che cambiano pelo in determinati periodi. Nell’uomo il ricambio totale avviene poco prima della nascita con la caduta della lanuggine e dopo la nascita, con la differenziazione tra peli e capelli.

La durata e la crescita del pelo, variano a seconda delle zone del corpo in cui si trova.

  • I capelli possono vivere dai 2 ai 4 anni e crescono circa 0.4mm al giorno
  • I peli dai 20 ai 150 giorni: i peli delle braccia dai 20 ai 40 mentre quelli delle cosce vivono dai 20 ai 50 giorni e crescono circa 0.25mm al giorno

Questa differenza dipende dalla loro lunghezza.


La parte inferiore del bulbo è la matrice, mentre la superiore è la zona di differenziazione cellulare. L’attività della matrice, non è continua quindi possiamo dire che il follicolo ha un’attività ciclica suddivisibile in 3 fasi


– Anagen o fase di crescita
– Catagen o fase di involuzione
– Telogen o fase di riposo

Fase anagen: la base del follicolo pilifero inizia a formare il bulbo, che pian piano si ingrandisce e va a ricoprire la papilla dermica. Le cellule della matrice, che sono a diretto contatto con la papilla dermica (c’è solo una sottile membrana che le separa) hanno un’attività molto intensa, in quanto ogni 12-24 ore circa completano un ciclo intero di duplicazione cellulare (mitosi).
Quando la fase Anagen termina, possiamo vedere, a livello del colletto del follicolo, la punta del nuovo pelo. Il bulbo è attaccato alla papilla. Contemporaneamente i melanociti cominciano a produrre melanina, il pigmento che darà il colore al pelo.

Questa è la fase in cui va colpito il pelo con il laser è questa: la anagen

Se volete approfondire ancora, trovate un mio articolo qui https://estetispa-academy.it/il-pelo-e-le-sue-fasi/

Il laser per epilazione progressivamente definitiva:

innanzitutto la normativa di riferimento è il DM 206 scheda tecnica 21b dove sono indicate le caratteristiche che deve avere un laser ad uso estetico, le modalità di utilizzo e le ulteriori normative di riferimento.

Perché 808nm

Guardate qui:

Il bulbo pilifero si trova a quella profondità perciò la lunghezza d’onda di 808 manometri permette di raggiungere in modo preciso l’obiettivo senza creare alcun danno nei tessuti circostanti.

Ciò che accade è un processo denominato fototermolisi selettiva.

Detto questo, potreste pensare che allora ogni laser è pressochè identico ma in realtà ci sono altri fattori da prendere in considerazione e per mostrarveli, ho preso in esame la tecnologia laser Matrix di Primetech un’azienda tutta made in Italy.

Evoluzione tecnologica: da diodo laser a barre a diodo laser a matrice.

Il diodo laser a barre sono certa lo conosciate tutte. Questo componente è costituito da piccole barrette di vetro (che sono gli emettitori laser) che vengono assemblate a pressione. Questo perché tutte si scaldino in maniera uguale. In manutenzione va prestata molta attenzione al ricambio (se volete un approfondimento, scrivetemi).

Il diodo laser a matrice è un componente che nasce così dalla produzione e ogni puntino che vedete nell’immagine è un emettitore laser. E’ più semplice da sostituire in manutenzione, lavora a temperature più basse e questo gli consente una vita più lunga rispetto al diodo laser a barre. Gli emettitori a matrice danno maggiore efficienza a livello di potenza.

Il laser per epilazione Matrix di Primetech monta il diodo a matrice e, utilizzando termini meno tecnici, i plus sono:

  • Manutenzione e cambio acqua triennale = zero costi di manutenzione x tre anni
  • Manipolo long life con spot garantiti ed illimitati x tre anni
  • Maggiore efficacia sul pelo sottile rispetto al laser a barre
  • Maggior confort per il cliente finale

Le tecnologie con schermo touch ldc sono sicuramente belle da vedere ma quello schermo ha una funzione ben precisa:

Serve per inserire le varie selezioni che andranno ad impostare un trattamento laser personalizzato per ogni vostra cliente e il poter visualizzare in modo semplice su quali parametri stiamo andando ad agire, è assolutamente funzionale.

Il manipolo

Avere un manipolo maneggevole, leggero se vogliamo, ci permette di essere performanti al meglio perché si avrà modo di dirigere il laser (in  maniera agevole) perpendicolarmente alla zona da colpire e quindi riuscire a lavorare anche quelle zone (concave e convesse) che potrebbero risultare un pochino più ostiche.

Ultimo ma non per importanza ( e chi mi segue da tanto lo sa), che l’azienda non sia un semplice fornitore ma un vostro partner.

Vi riporto come esempio, tutte le attività che vi mette a disposizione Primetech:

  • Corso e certificazione di abilitazione all’uso del laser
  • Supporto Marketing garantito on line ed offline
  • Materiale merchandising dedicato
  • Formazione personalizzata con giornate porte aperte con beauty specializzate e diplomate

Se volete saperne di più, vi lascio i loro contatti diretti:

N° verde: 800 001 669
Email: info@prime-tech.it

Link pagina Facebook: https://www.facebook.com/primetech.italia
Link profilo Instagram: https://www.instagram.com/primetech_italia/
Link canale Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCDToQJNIiFS23zE-syy7LNQ
Sito internet: https://matrix.prime-tech.it/
N° telefono: 039 218 2081

La Vostra Valentina