Come agisce il laser al diodo sul pelo (con un pò di sarcasmo).

5 Ago 2019

Come agisce il laser al diodo sul pelo (con un pò di sarcasmo).

Ciao Ragazze,

dopo la mia live Facebook di lunedi 29/07 (la trovate qui https://www.facebook.com/Estetispa/?ref=bookmarks) dove vi davo qualche dritta sul come iniziare a farvi un’idea su un’apparecchiatura laser al diodo (vi ho riassunto i punti salienti qui) si è scatenato l’inferno. Tutti che sanno tutto e guai ad utilizzare termini che, tutti i giorni usate anche nelle vostre cabine per descrivere questo tipo di trattamento ma, su Facebook non si può.

Premesso che immagino tutte sappiate che il laser al diodo per la rimozione progressiva dei peli superflui non è un lanciafiamme che brucia i peli,

(fatevi una risata ogni tanto)

e che io non sono una 007 dei laser ma cerco, con parole di uso comune, di spiegarvi come evitare incauti acquisti (che per altro sono veramente impegnativi come investimenti)

Ora cercherò di riassumervi come agisce il laser sul pelo, con termini il più tecnici possibili.

In una riga posso dirvi che il laser è una tecnologia che permette la rimozione quasi totale dei peli che si trovano su viso e corpo, agendo sul bulbo pilifero.

Il laser, come spiegato più nel dettaglio qui, emette un fascio di luce che va a riscaldare radice e fusto del pelo. La finalità è quella di provocare un progressivo assottigliamento e successivo diradamento dei peli, rallentando in maniera importante la crescita.

Più nel dettaglio, questo fascio di luce che deve avere una frequenza ben precisa per colpire selettivamente solo la melanina contenuta nei peli, li surriscalda grazie al processo di fototermolisi, denaturandone le strutture vitali (bulbo e cellule che lo rigenerano). Nel linguaggio di tutti i giorni, diciamo che brucia il bulbo del pelo. Non è la definizione corretta ma onestamente, alle clienti, mentre eseguite la procedura, io non ho mai sentito nessuna di voi dire: ” ora ti sto passando il laser che sta andando a colpire la melanina del bulbo del pelo per denaturarne la struttura vitale attraverso un processo chiamato fototermolisi selettiva”. Dai su…

Ma andiamo avanti.

Questo processo fa si che si abbiano risultati duraturi nel tempo.

Cosa intendo? Che i peli saranno sempre più ridotti di diametro, minori in quantità, con una ricrescita di parecchio rallentata se non addirittura nulla.

Perchè si effettuano almeno 7-10 sedute? Perchè bisogna colpire il bulbo del pelo quando si trova in fase Anagen (qui ci sono nel dettaglio, le fasi di vita del pelo).

Prima di iniziare un pacchetto di trattamenti di questo tipo, dovete avere ben chiaro, e trasmettere questo concetto alla cliente, che da li in avanti non si potranno più fare cerette, usare pinzette o i depilatori elettrici. SOLO lametta. Solo quella. Altrimenti si andrà a compromettere la buona riuscita di tutto il pacchetto di sedute. Perchè? Perchè con questi sistemi si va ad estirpare il bulbo. Bulbo sul quale il laser agisce, se presente ovviamente.

Vanno sempre indossati gli occhiali di protezione. Sia voi che eseguite il trattamento sia la cliente.

Spero di esservi stata utile
La Vostra Valentina

 

Lascia il tuo commento

LA NOSTRA COMMUNITY

Unisciti a noi e resta sempre informata

L'outlet dell'estetica
Il salotto di Estetispa
A.A.A. Estetista cercasi
Estetispa Academy