Tronchesi da pelli e da unghie

Ciao Ragazze e ciao Ragazzi, torniamo ancora a parlare di tutto ciò che ruota intorno ai trattamenti mani (leggi il primo blogpost qui) e piedi.

Ho chiesto ad una cara amica di aiutarmi in questo percorso IN-formativo… ve la presento, lei si chiama Enrica di Bon ed è titolare dell’azienda Wictor, specializzata nella produzione e commercializzazione degli utensili per manicure e pedicure.

Il primo articolo lo potete trovare qui: Utensili per manicure e pedicure

Oggi invece parliamo dei tronchesi da pelli e da unghie.

I tronchesi vengo suddivisi principalmente in due macro categorie:

  • Tronchesi per il taglio delle pelli/cuticole
  • Tronchesi per il taglio delle unghie

La caratteristica principale che li deve unire è il taglio: il tronchese deve tagliare, il taglio deve essere netto ed immediato. Questo significa che tirare le cuticole con il tronchese da pelli o “mordere” le unghie con il tronchese da unghie, è il segnale che il tronchese non è affilato.

I modelli dei tronchesi per il taglio delle cuticole, non hanno variazioni sostanziali tra loro. E la scelta è legata fondamentalmente all’abitudine d’uso.

Chi ha le mani piccole, generalmente preferisce tronchesi con il manico corto. Chi ha iniziato a lavorare con tronchesi con il manico lungo, li predilige perché il manico non appoggia nell’incavo delle mani.

La scelta delle punte è soprattutto soggettiva, ma può essere anche funzionale. I nostri tronchesi hanno punte che vanno da 3 a 9 mm. Ci sono sul mercato, soprattutto estero, tronchesi con punte lunghe anche 15mm.

I tronchesi per il taglio delle cuticole NON vanno MAI utilizzati per il taglio delle UNGHIE. Si rischia di spezzarli o di rovinare l’affilatura.

Tronchese da pelli lunghezza totale cm. 11 (manico corto)

Tronchese da pelli lunghezza totale cm. 12 (manico lungo)

Quando dovete riassortire i vostri tronchesi da pelli e non avete riferimenti di codice prodotto, vi consigliamo porre attenzione alla lunghezza totale (in cm) ed alla lunghezza delle punte (in mm).

La famiglia dei tronchesi per il taglio delle unghie è molto più corposa della precedente. Il taglio delle unghie delle mani richiede l’uso di un tronchese più piccolo rispetto alle unghie del piede, soprattutto quelle molto spesse di un anziano.

Nella classificazione di tronchesi per il taglio delle unghie si possono quindi trovare varie forme e dimensioni.

Possiamo partire dal “classico” tronchese per unghie con una molla singola:

Passare per un tronchese adatto a tagli precisi di unghie non troppo spesse:

Per arrivare ad un tronchese adatto al taglio di unghie molto spesse (sotto modello con punta a mezza luna).

Il consiglio generale è di non usare un tronchese per uno scopo diverso per cui è nato. Tagliare un’unghia con un tronchese da pelli od uno troppo piccolo rispetto allo spessore dell’unghia, può danneggiare il tronchese fino alla rottura delle punte o di altri punti deboli (parte meno spessa del manico).

Un tronchese più “strutturato” permette anche la riduzione dello sforzo che la mano deve fare.

Direi che per oggi di nozioni ve ne abbiamo date parecchie ma se avete domande, potete scrivermi e le rivolgerò ad Enrica Di Bon dell’azienda Wictor, per darvi risposta.

Vi lascio anche i suoi contatti

Se volete sapere dove acquistare i prodotti Wictor, cliccate qui: https://www.wictor.net/k/it/eur/index/fres/default

La Vostra Valentina